Andrea zeta arrestato. Il cantante neomelodico Andrea Zeta torna in libertà. Indagini chiuse, giudice accoglie richiesta dei legali

Andrea Zeta

andrea zeta arrestato

Il profilo Facebook di Riccardo La Spina è una bacheca quasi interamente dedicata alla collaborazione con Andrea Zeta: a partire dalla vendita dei biglietti per lo show - andato sold out in pochissimo tempo - al teatro Metropolitan di Catania. Adesso in 14 tra boss e presunti affiliati, sono finiti in manette. Destinatario: Riccardo La Spina, consigliere comunale di Misterbianco, gestore di un chiosco a Montepalma, organizzatore del concerto evento dell' 1 marzo 2019 al teatro Metropolitan di Catania, e padre di Fabio La Spina, destinatario anche lui di un'ordinanza di custodia cautelare nell'ambito dell'inchiesta Zeta. Motivo per il quale la strada tentata dalla difesa è l'ultima possibile: i giudici di Roma, chiamati a valutare le motivazioni di diritto e non di merito. Tutti i fan che lo seguono non fanno dunque che attendere che venga rilasciato e torni in libertà. Ho sempre lavorato ma mi hanno buttato qua, dentro queste 4 mura.

Next

Blitz antimafia, in manette anche il cantante neomelodico Andrea Zeta

andrea zeta arrestato

Ero riuscito ad avverare i miei sogni, quello di diventare un artista affermato e amato. Denunciano cosa è Catania adesso. La tesi della difesa non è mai cambiata: i colloqui in carcere che, secondo la procura, incastrano il giovane Filippo altro non sono che il frutto di un normale rapporto tra padre e figlio. Sono molteplici i fans e i commenti sulla pagina facebook Andrea Zeta fan club in suo onore. Che il rapporto tra il consigliere La Spina e il rampollo Zuccaro risalgano indietro nel tempo, inoltre, è dimostrato non solo dal concerto al Metropolitan. C'è anche il neomelodico Andrea Zeta, all'anagrafe Filippo Zuccaro, tra i 14 arrestati della polizia in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di presunti appartenenti al gruppo di San Cocimo legato alla famiglia mafiosa Santapaola-Ercolano.

Next

Nessuno tocchi Andrea Zeta: l'arresto del neomelodico è lo specchio di Catania, dell'Italia

andrea zeta arrestato

«Le motivazioni del Riesame - spiega il legale Salvo Centorbi, che assiste Zeta - ricalcano l'interpretazione delle richieste della procura fatta dal gip. Il giovane si trova nel penitenziario di Bicocca dalla fine di marzo, quando è stato arrestato nel blitz che da lui prende il nome. In cui il padre domanda della vita fuori dal carcere, e il figlio lo aggiorna,. Qualche anno fa mi è stato confiscato tutto quello che avevo, macchina, motorino, casa e la mia attività dove io lavoravo onestamente e loro mi hanno buttato per strada solo perché mio padre ha problemi con la giustizia! Rosario Zuccaro Quel Filippo, quel rampollo, che, in una conversazione intercettata durante una visita in carcere al padre già detenuto per altri inchieste, si vanta di essersi fatto valere, di avere spaventare dei rivali urlando e facendo capire di essere armato. « Noi non abbiamo patrocinato mai nessun concerto di Andrea Zeta - smentisce il sindaco Nino Di Guardo - Capace che lui il consigliere La Spina, ndr ci ha scritto così, ma noi soldi non ne diamo a nessuno e io non ho autorizzato nulla e, comunque, non lo ricordo». Mi hanno dato il reato associazione mafiosa dove si rischiano tanti anni di carcere per una cavolata detta 3 anni fa. «Certo che conosco Andrea Zeta - continua - Ci sono stati anche tanti altri cantanti in concerto al chiosco, quello che la gente vuole».

Next

Operazione Z, come Zuccaro, la famiglia del clan Santapaola

andrea zeta arrestato

L'accusa è gravissima: associazione mafiosa. La discoteca all'interno della Vecchia dogana sarebbe stata oggetto di una doppia attenzione della malavita: da un lato il clan Cappello capeggiato da e dall'altro la famiglia Santapaola-Ercolano nelle vesti, in particolare, di Maurizio Zuccaro. Una discoteca dove qualche anno fa, per sedare gli animi dopo una serata ad alta tensione, sono partiti un paio di colpi di pistola. In una conversazione Gambino spiega a Giuseppe Verderame, suo strettissimo collaboratore, di avere rassicurato Angelo Zuccaro sulla sua fedeltà al padre inducendolo al contempo a diffidare di altri sodali, tra i quali c'è Angelo Testa, pronti a passare nel clan Cappello Bonaccorsi. Era stata rigettata, invece, l'istanza di Riesame. Gli avvocati che difendono Filippo Zuccaro, secondo la carta d'identità fanno ricorso alla Corte di Cassazione per chiedere la scarcerazione del cantante neomelodico. Blitz antimafia a Catania contro il clan Santapaola-Ercolano.

Next

Catania. Blitz antimafia, tra gli arrestati anche il cantante neomelodico Andrea Zeta

andrea zeta arrestato

Le intercettazioni nel locale hanno permesso anche di scoprire gli accordi per la spartizione del servizio di security con esponenti del clan mafioso Cappello — Bonaccorsi e i successivi contrasti sorti fra i mafiosi per la gestione del servizio. L'artista si trovava dalla fine di marzo, quando è stato arrestato con l'accusa di associazione mafiosa nell'ambito del blitz Zeta, inchiesta che proprio da lui prende il nome. Tutti sanno come vivo e questo mi fa rabbia, sono rinchiuso qui ingiustamente. Infatti sulla predetta pagina il 14 aprile è stata pubblicata una lettera, a nome di Andrea, rivolta ai fans. «Certo che ho saputo che hanno arrestato il figlio di La Spina - sostiene - L'altra volta hanno arrestato il padre di Matteo Renzi, io che potevo fare? Parrebbe che con lo stesso hashtag siano anche state fatte delle magliette.

Next

Andrea Zeta, i legami col consigliere di Misterbianco. La Spina e l'organizzazione dei concerti neomelodici

andrea zeta arrestato

Sarebbero emersi vari episodi estorsivi e relativi all'imposizione del servizio di security nei locali notturni di Catania, nonché episodi di intestazione fittizia di beni. Secondo la procura, lui e il fratello Rosario avrebbero controllato gli affari della famiglia Santapaola-Ercolano facendo le veci del padre, , ergastolano e detenuto nel carcere di Milano-Opera. Il 23 gennaio scorso si era invece esibito a Bari al PalaFlorio, il palazzetto dello sport più grande della Puglia, gremito in ogni ordine di posti per assistere all'esibizione del cantante neomelodico catanese, che di quella serata ha postato sul suo profilo Facebook, dove ha quasi 2000. Agli arresti domiciliari è finita anche la madre dei due giovani, Graziella Acciarito, moglie di Maurizio. Tra le persone arrestate nell'operazione antimafia Zeta che ha disarticolato a Catania il gruppo di San Cocimo del clan mafioso Santapaola Eroclano c'è anche una celebrità, ovvero il cantante neomelodico Andrea Zeta che non è altro che il nome d'arte di Filippo Zuccaro, 34 anni, figlio di Maurizio Zuccaro, considerato il boss della cellula mafiosa del potente clan santapoliano.

Next

Andrea Zeta, torna libero il cantante neomelodico arrestato nel blitz antimafia

andrea zeta arrestato

I videoclip delle sue canzoni registrano migliaia di visualizzazioni e centinaia di condivisioni. Ad oggi se ne contano oltre 44 mila. Nei confronti del gruppo il gip ha ipotizzato a vario titolo i reati di associazione mafiosa, estorsione, intestazione fittizia di beni, usura, detenzione e porto illegale di armi e reati in materia di stupefacenti, contestando anche l'aggravante mafiosa. La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Ma noi riteniamo di essere nel giusto, e che non ci fossero sufficienti motivi per decidere prima e confermare poi la custodia in carcere. Non è che ci cammino con lui».

Next